Scheda

GRIGIO, LIBERA TUTTI!

Libertà da un’esistenza pilotata da altri. Libertà da un destino determinato da un evento drammatico. Libertà dai condizionamenti che impediscono di essere ciò che si desidera. Libertà dai soprusi e dagli abusi. Libertà da una prigionia immeritata. Libertà come gesto disperato che apre, spesso dolorosamente, porte verso spazi aperti e una vita diversa. Libertà come fuga da tutto ciò che limita un essere umano. Libertà come beffarda sfida a coloro che cercano di imprigionare corpo e spirito.
È un percorso sul tema della libertà, da intendersi nel senso più ampio del termine, quello proposto in questo lavoro, che si basa sul teatro di parola, ma gioca fortemente anche sugli effetti di luce e sull’accompagnamento musicale.
A fare da filo conduttore a una serie di storie, diverse ma simili, è il “Grigio” citato nel titolo, un personaggio che s’ispira al protagonista di “Papillon” di Henri Charriere. Accusato ingiustamente e condannato all’ergastolo, il protagonista trascorre il resto della sua vita a evadere e scappare. Il racconto delle ripetute fughe del protagonista, da una cella francese a un porto irlandese fino alle montagne italiane durante la Resistenza, s’intreccia con quello di personaggi che l’uomo incontra nel suo cammino e che, a loro volta, narrano la rispettiva evasione da una situazione che li limita e li opprime.


Ideazione e regia:

Mario Chiamenti

Costumi:

della compagnia

Interpreti:

Tatiana Cazzaro, Frank Juch, Mattia Pecchio, Simona Romagnoli, Roberto Tosi, Paolo Zanone

Mixer audio e luci:

Luisella Gracis e Annalisa Zini

Progetto grafico locandina:

Patrizia Manna

ARS Teatrando - Via Ogliaro, 5 - 13900 Biella
Cell.: 333-5283350 - Fax: 015-881972
e-mail: teatrando@ntb.it
Iscrizione UILT: 286/12